Ci sono mulinelli che hanno una bobina più piccola e/o più larga, questo tipo di mulinelli sia classici che Low Profile hanno la problematica  della gestione dell’imbobinamento della treccia,  difficilmente vediamo jigger  esperti che praticano lo slow pitch jigging usarli.
Molto spesso vengono scelti per questioni di comodità e /o di budget.
Perché i più utilizzati mulinelli da SPJ come Ocea Jigger e Blue Heaven non hanno questa meravigliosa caratteristica?
Quando scegli il tuo mulinello per iniziare lo slow jigging, potresti inciampare in questo dilemma.
Ci sono 3 motivi per cui i mulinelli da jigging non hanno il guidafilo.
 Attrito
Già un pesce ritenuto importante può facilmente rompere o danneggiare gravemente la tua lenza durante il combattimento. Questa è la sfida più grande in questo gioco, e anche la più grande eccitazione, che potresti ottenere un mostro di oltre 30 kg con la stessa configurazione con cui stai pescando 1 kg di pesce…… non lo saprai mai !
Ci sarà sicuramente molto attrito sulla tua linea dal guidafilo, dovresti essere sensibile al riguardo quando sei nel tiro alla fune con un mostro attaccato al tuo jig;
soprattutto nel tipo di stile di combattimento dello slow pitch jigging, in cui punti la punta verso il basso e non pompi la canna per combattere, e la bobina sopporta tutta la tensione del filo, in quel caso sarebbe preferibile una bobina di diametro maggiore su cui avvolgere la treccia tesa così ripidamente , ecco che i low profile già creano un handicap.
L’attrito può essere così intenso rompere il mulinello durante il combattimento, anche perché quando finisce lazione della canna il pesce lo recupererai con la sola forza di braccia e mulinello.
 Complessità
Ci sono alcuni mulinelli che sincronizzano il guidafilo e la bobina anche quando la bobina tira fuori il filo, in modo che l’avvolgitore di livello sia sempre in linea con il filo caricato sulla bobina, te ne accorgi quando, per un motivo o per l’altro hai perso l’allineamento e vedrai il trecciato ad es. a dx e l’anello del guidafilo sul lato opposto
Ma questa è solo una funzione extra del mulinello, che ha bisogno di più parti e progettazione tutte miniaturizzate nella sua  piccola carcassa plasticosa, quello che vorremmo è una buona potenza, una buona velocità e una buona resistenza nella struttura più semplice per le prestazioni massime e senza problemi nel mulinello, in pratica siamo dei sognatori .
 Sensibilità
Noi percepiamo costantemente molte informazioni dalla lenza, non stiamo toccando direttamente la lenza, ma stiamo raccogliendo informazioni dalle guide e dalla bobina per vedere quanta tensione sta arrivando e come sta cambiando, tutte le informazioni dell’artificiale passano dal contatto diretto sulla bobina attraversando gli anelli, cambia qualcosa e si vede nelle informazioni ricevute dalla lenza.
Quella comunicazione diventa piuttosto intensa soprattutto quando hai un grosso pesce in canna, e quella piccola cosa (il guidafilo) tra te e il pesce non è altro che un disturbo quando è in gioco l’opportunità di una vita.
Avere un guidafilo in un mulinello da jigging altamente dedicato è come avere un’autoradio su una macchina da F1 , quando presti la massima attenzione alla ruota che si muove, alle informazioni dalle gomme e ai suoni del motore, l’audio dell’auto ti dà sui nervi e non puoi spegnerlo.
Con il guidafilo inoltre ti è precluso di poter appoggiare il pollice per gestire la linea mentre combatti per gestire una frizione tenuta morbida.
La gestione della treccia non è così difficile, anche durante il combattimento, i pesci solitamente fanno fughe potenti ma non per molto tempo , e c’è sempre tempo in cui hai un po’ di margine per gestire la tua lenza mentre ti muovi, soprattutto se combatti in uno stile di combattimento SPJ puntato verso il basso.
Nello slow pitch jigging, compromettiamo molta forza dell’attrezzatura per allamare bene il pesce, utilizziamo filo leggero, ami leggeri, piccoli anelli e grezzi sottili (= facili da rompere) ma altamente resistenti se utilizzati bene.
Abbiamo pochissimo margine quando si tratta di combattere il pesce, questo è il motivo per cui dobbiamo essere così specifici sui nodi per ottenere la massima resistenza e dobbiamo essere molto concentrati sull’applicazione e la strategia di combattimento per ottenere il risultato.
CONCLUSIONE : il guidafilo sarebbe solo una preoccupazione in più che è totalmente inutile per la maggior parte dei pescatori a slow pitch jigging.
Menu
Call Now Button